EXPLORE SCIENTIFIC 1,25" UHC Filtro nebulare

Il filtro UHC EXPLORE SCIENTIFIC consente l'osservazione di deboli oggetti del cielo profondo

  • Filtro anti-nebbia UHC per nebbia di emissione
  • Blocca quasi tutta la luce artificiale
  • Linee di emissione: idrogeno e ossigeno
  • Filettatura 1,25 "

59,00 €*

Disponibile subito, tempo di consegna 1-3 giorni

Codice prodotto: 0310215
GTIN/EAN: 4007922000077
Info sui prodotti "EXPLORE SCIENTIFIC 1,25" UHC Filtro nebulare"
Oltre alla turbolenza dell'aria, il brillamento del cielo notturno è il più grande ostacolo all'osservazione di oggetti deboli oltre il sistema solare. A causa di lampioni stradali e altre luci artificiali, il cielo negli insediamenti umani non è più davvero nero. Questo subisce anche il contrasto e quindi la percezione degli oggetti del cielo profondo. A seconda della natura dell'oggetto cielo, tuttavia, è possibile filtrare via parte della luce disturbante e facilitare così l'osservazione degli oggetti.

Il filtro UHC EXPLORE SCIENTIFIC sfrutta la proprietà delle cosiddette nebbie di emissione. Questi oggetti brillano in alcuni colori, le cosiddette linee di emissione. Le linee di emissione sono collegate a determinati elementi chimici - in questo caso idrogeno e ossigeno. La Explore Scientific blocchi filtro nebbia UHC mentre tutti gli altri colori (e quindi luce quasi tutti artificiali), lasciando solo le linee di emissione dell'idrogeno a 486nm e 656nm, e le linee di ossigeno a 496nm e 501 nm. L'effetto è sorprendente: all'improvviso, le nebulose appaiono in luoghi che appaiono completamente vuoti senza filtri. Con cielo leggermente illuminato alcuni relativamente luminoso nebulose con un telescopio sono praticamente invisibili, come Owl Nebula M97, la Nebulosa Cirrus Ngc 6992 o anche la Nebulosa Manubrio M27. Quando si utilizza questo filtro, è possibile vedere la nebbia completamente senza problemi. Un must per ogni astronomo visivo amatoriale. I filtri Explore Scientific Nebula vengono forniti con un rapporto di prova personalizzato, così puoi essere sicuro di ottenere filtri di alta qualità

CARATTERISTICHE
  • facilita l'osservazione delle cosiddette nebbie di emissione
  • blocca quasi tutta la luce artificiale
  • lascia passare solo le due linee di emissione di idrogeno e ossigeno
DOTAZIONE
  • 1x filtro antigelo UHC da 1,25 "
Campo di applicazione [Telescopio-Filtro]: Filtri per l'osservazione del cielo profondo e l'astrofotografia
Colore: nero
Material: Plastica , Vetro
Tipo di filtro per telescopi: Filtro nebulare

Vorgeschlagene Produkte

%
Filtro nebulare CLS EXPLORE SCIENTIFIC 2”
Oltre al seeing, l’inquinamento luminoso del cielo notturno è il più grande ostacolo per l’osservazione di oggetti deboli al di là del sistema solare. Con i lampioni e le altre luci artificiali, nei centri abitati il cielo non è più veramente nero. Ne risente anche il contrasto e di conseguenza la percezione degli oggetti del profondo cielo. A seconda del tipo di oggetto celeste si può comunque filtrare una parte della luce che interferisce, facilitando così l’osservazione degli oggetti. Il filtro CLS Explore Scientific sfrutta il fatto che l’illuminazione artificiale non è uniformemente distribuita su tutto lo spettro. Questi colori – nel caso del filtro nebulare CLS Explore Scientific soprattutto i colori tipici delle lampade al mercurio e delle lampade ad alta pressione tipiche dell’illuminazione stradale – vengono eliminati, mentre le emissioni degli oggetti Deep Sky vengono fatte passare. Con un cielo leggermente più luminoso, alcuni oggetti Deep Sky relativamente chiari sono praticamente invisibili al telescopio, come per esempio il gruppo di galassie di M101. Utilizzando questo filtro è molto più semplici fare osservazioni astronomiche. Un must per tutti gli aspiranti astronomi. Incluso nella confezione del filtro nebulare Explore Scientific trovi un rapporto di prova specifico: in questo modo saprai di avere tra le mani un filtro di alta qualità

57,00 €* 83,00 €* (31.33% risparmio)
EXPLORE SCIENTIFIC 2" O-III Filtro nebulare
Oltre alla turbolenza dell'aria, il brillamento del cielo notturno è il più grande ostacolo all'osservazione di oggetti deboli oltre il sistema solare. A causa di luci stradali e altre luci artificiali, il cielo negli insediamenti umani non è più davvero nero. Questo subisce anche il contrasto e quindi la percezione degli oggetti del cielo profondo. A seconda della natura dell'oggetto cielo, tuttavia, è possibile filtrare una parte della luce disturbante e facilitare così l'osservazione degli oggetti. Il filtro Explore Scientific O-III utilizza la proprietà delle cosiddette nebbie di emissione. Questi oggetti brillano in alcuni colori, le cosiddette linee di emissione. Le linee di emissione sono collegate a determinati elementi chimici - in questo caso l'ossigeno. Il filtro antiappannante Explore Scientific O-III blocca tutti gli altri colori (e quindi quasi tutta la luce artificiale), lasciando passare solo le due linee di emissione dell'ossigeno. L'effetto è sorprendente: all'improvviso, le nebulose appaiono in luoghi che appaiono completamente vuoti senza filtri. Se il cielo è leggermente alleggerito, ad esempio, la nebulosa Cirrus NGC 6992 è praticamente invisibile con un telescopio da 200 mm. Usando questo filtro, puoi vedere la nebbia e le sue strutture completamente senza problemi. Un must per ogni astronomo visivo amatoriale. I filtri Explore Scientific Nebula vengono forniti con un rapporto di prova personalizzato, in modo da essere certi di ottenere filtri di alta qualità.

119,00 €*
Filtro nebulare UHC EXPLORE SCIENTIFIC 2”
Oltre al seeing, l’inquinamento luminoso del cielo notturno è il più grande ostacolo per l’osservazione di oggetti deboli al di là del sistema solare. Con i lampioni e le altre luci artificiali, nei centri abitati il cielo non è più veramente nero. Ne risente anche il contrasto, e di conseguenza la percezione, degli oggetti Deep Sky. A seconda del tipo di oggetto celeste si può comunque filtrare una parte della luce che interferisce, facilitando così l’osservazione degli oggetti. Il filtro UHC EXPLORE SCIENTIFIC sfrutta la caratteristica delle cosiddette nebulose a emissione. Questi oggetti emettono luce di determinati colori, le cosiddette linee di emissione. Le linee di emissione sono collegate a determinati elementi chimici - in questo caso idrogeno e ossigeno. Il filtro nebulare EXPLORE SCIENTIFIC UHC blocca tutti gli altri colori (e quindi anche quasi tutta la luce artificiale), e lascia passare solo la linea di emissione dell’idrogeno a 486 nm e 656 nm, nonché le linee dell’ossigeno a 496 nm e 501 nm. L'effetto è sorprendente: improvvisamente si vedono nebulose che senza filtri appaiono completamente vuote. In un cielo leggermente illuminato, ad esempio, alcune nebulose relativamente luminose sono praticamente invisibili con un telescopio, come ad esempio la nebulosa Civetta M97, la nebulosa Velo NGC 6992 o addirittura la nebulosa Manubrio M27. Utilizzando questo filtro, le nebulose si possono osservare senza problemi. Un must per tutti gli aspiranti astronomi. Incluso nella confezione del filtro nebulare Explore Scientific trovi un rapporto di prova specifico: in questo modo saprai di avere tra le mani un filtro di alta qualità

89,00 €*
%
Filtro nebbia O-III EXPLORE SCIENTIFIC 2" 6,5 nm
Oltre alla turbolenza nell'aria, l'illuminazione del cielo notturno è il più grande ostacolo per l'osservazione di oggetti debolmente illuminati oltre il sistema solare. I lampioni stradali e altre luci artificiali fanno sì che il cielo negli insediamenti umani non sia più propriamente nero. Di conseguenza, anche il contrasto e quindi la percezione degli oggetti del cielo profondo ne risentono. A seconda del tipo di oggetto celeste, però, parte della luce interferente può essere filtrata, facilitando l'osservazione degli oggetti. Il filtro EXPLORE SCIENTIFIC O-III sfrutta la proprietà della cosiddetta nebbia di emissione. Questi oggetti si illuminano con determinati colori, che vanno a costituire le cosiddette linee di emissione. Le linee di emissione sono legate a determinati elementi chimici, in questo caso l'ossigeno. Il filtro nebbia EXPLORE SCIENTIFIC O-III blocca tutti gli altri colori (e quindi quasi tutta la luce artificiale) e lascia passare solo le due linee di emissione dell'ossigeno. L'effetto è sorprendente: Improvvisamente, la nebbia diventa visibile in luoghi che sembrano completamente vuoti senza filtro. In un cielo leggermente illuminato, ad esempio, la Nebulosa Cirrus NGC 6992 è praticamente invisibile con un telescopio da 200 mm. Quando si utilizza questo filtro, è possibile vedere la nebbia e le sue strutture senza problemi. Un must per ogni astrofilo dilettante e anche per l'astrofotografia. I filtri nebbia EXPLORE SCIENTIFIC sono forniti con un rapporto di prova individuale, garantendone in questo modo l'alta qualità.La stretta banda passante di soli 6,5 nm di questo filtro permette di vedere anche le nebulose a debole emissione luminosa o rende visibili solo queste anche in condizioni urbane difficili. CARATTERISTICHEFacilita l'osservazione delle cosiddette nebulose a emissioneBlocca quasi tutta la luce artificialeLascia passare solo le due linee di emissione per l'ossigenoLarghezza di banda passante: 6,5 nmVersione a banda stretta per condizioni urbane difficili Consente un maggiore contrasto con gli oggetti del cielo profondo scarsamente illuminatiPiù contrasto e dettagli per tutti gli osservatori urbani e gli astrofotografiCertificato di prova individuale incluso come garanzia di un filtro di alta qualitàCONTENUTO DELLA CONFEZIONE1 filtro nebbia O-III da 1,25''

80,00 €* 159,00 €* (49.69% risparmio)
%
Filtro nebulare H-Beta EXPLORE SCIENTIFIC 2”
Oltre al seeing, l’inquinamento luminoso del cielo notturno è il più grande ostacolo per l’osservazione di oggetti deboli al di là del sistema solare. Con i lampioni e le altre luci artificiali, nei centri abitati il cielo non è più veramente nero. Ne risente anche il contrasto e di conseguenza la percezione degli oggetti del profondo cielo. A seconda del tipo di oggetto celeste si può comunque filtrare una parte della luce che interferisce, facilitando così l’osservazione degli oggetti. Il filtro H-beta EXPLORE SCIENTIFIC sfrutta la caratteristica delle cosiddette nebulose a emissione. Questi oggetti emettono luce di determinati colori, le cosiddette linee di emissione. Le linee di emissione sono collegate a determinati elementi chimici - in questo caso idrogeno. Il filtro nebulare Explore Scientific H-beta blocca tutti gli altri colori (e quindi anche quasi tutta la luce artificiale), e lascia passare solo la linea di emissione dell’idrogeno a 486 nm. L'effetto è sorprendente: improvvisamente si vedono nebulose che senza filtri appaiono completamente vuote. In un cielo leggermente illuminato, ad esempio, con un telescopio da 300 mm la nebulosa Testa di Cavallo è praticamente invisibile. Utilizzando questo filtro, la nebulosa si può osservare senza problemi. Un must per tutti gli aspiranti astronomi. Incluso nella confezione del filtro nebulare Explore Scientific trovi un rapporto di prova specifico: in questo modo saprai di avere tra le mani un filtro di alta qualità

75,00 €* 121,00 €* (38.02% risparmio)
%
Filtro nebulare EXPLORE SCIENTIFIC S-II 1,25" 12nm
Oltre alla turbolenza nell'aria, l'illuminazione del cielo notturno è il più grande ostacolo per l’osservazione di oggetti debolmente illuminati oltre il sistema solare. I lampioni stradali e altre luci artificiali fanno sì che il cielo negli insediamenti umani non sia più propriamente nero. Di conseguenza, anche il contrasto e quindi la percezione degli oggetti del cielo profondo ne risentono. A seconda del tipo di oggetto celeste, però, parte della luce interferente può essere filtrata, facilitando l'osservazione degli oggetti. Il filtro EXPLORE SCIENTIFIC S-II sfrutta la proprietà della cosiddetta nebulosa a emissione. Questi oggetti si illuminano con determinati colori, che vanno a costituire le cosiddette linee di emissione. Le linee di emissione sono legate a determinati elementi chimici, in questo caso allo zolfo ionizzato. Il filtro nebulare EXPLORE SCIENTIFIC S-II blocca tutti gli altri colori (e quindi quasi tutta la luce artificiale) e lascia passare solo le linee di emissione dello zolfo ionizzato a 672 nm. L'effetto è sorprendente: Improvvisamente, la nebbia diventa visibile in luoghi che sembrano completamente vuoti senza filtro. Con un cielo leggermente illuminato, molte nebulose planetarie, nebulose a emissione e resti di supernova possono essere visti senza problemi quando si utilizza questo filtro. Un must per ogni astrofilo dilettante e anche per l'astrofotografia.I filtri nebulari EXPLORE SCIENTIFIC sono forniti con un rapporto di prova individuale, garantendone in questo modo l’alta qualità.CARATTERISTICHEFacilita l'osservazione di nebulose planetarie, nebulose a emissione e resti di supernovaBlocca quasi tutta la luce artificialeLascia passare solo la linea di emissione di zolfo ionizzato a 672 nmLarghezza di banda passante: 12 nmConsente un maggiore contrasto con gli oggetti del cielo profondo scarsamente illuminatiPiù contrasto e dettagli per tutti gli osservatori urbani e gli astrofotografiCertificato di prova individuale incluso come garanzia di un filtro di alta qualitàCONTENUTO DELLA CONFEZIONE1 filtro nebulare S-II da 1,25''

60,00 €* 119,00 €* (49.58% risparmio)
%
Filtro nebulare EXPLORE SCIENTIFIC S-II 2" 12nm
​Oltre alla turbolenza nell'aria, l'illuminazione del cielo notturno è il più grande ostacolo per l’osservazione di oggetti debolmente illuminati oltre il sistema solare. I lampioni stradali e altre luci artificiali fanno sì che il cielo negli insediamenti umani non sia più propriamente nero. Di conseguenza, anche il contrasto e quindi la percezione degli oggetti del cielo profondo ne risentono. A seconda del tipo di oggetto celeste, però, parte della luce interferente può essere filtrata, facilitando l'osservazione degli oggetti. Il filtro EXPLORE SCIENTIFIC S-II sfrutta la proprietà della cosiddetta nebulosa a emissione. Questi oggetti si illuminano con determinati colori, che vanno a costituire le cosiddette linee di emissione. Le linee di emissione sono legate a determinati elementi chimici, in questo caso allo zolfo ionizzato. Il filtro nebulare EXPLORE SCIENTIFIC S-II blocca tutti gli altri colori (e quindi quasi tutta la luce artificiale) e lascia passare solo le linee di emissione dello zolfo ionizzato a 672 nm. L'effetto è sorprendente: Improvvisamente, la nebbia diventa visibile in luoghi che sembrano completamente vuoti senza filtro. Con un cielo leggermente illuminato, molte nebulose planetarie, nebulose a emissione e resti di supernova possono essere visti senza problemi quando si utilizza questo filtro. Un must per ogni astrofilo dilettante e anche per l'astrofotografia.I filtri nebbia EXPLORE SCIENTIFIC sono forniti con un rapporto di prova individuale, garantendone in questo modo l’alta qualità.CARATTERISTICHEFacilita l'osservazione di nebulose planetarie, nebulose a emissione e resti di supernovaBlocca quasi tutta la luce artificialeLascia passare solo la linea di emissione di zolfo ionizzato a 672 nmLarghezza di banda passante: 12 nmConsente un maggiore contrasto con gli oggetti del cielo profondo scarsamente illuminatiPiù contrasto e dettagli per tutti gli osservatori urbani e gli astrofotografiCertificato di prova individuale incluso come garanzia di un filtro di alta qualitàCONTENUTO DELLA CONFEZIONE1 filtro nebulare S-II da 2''

95,00 €* 189,00 €* (49.74% risparmio)
%
EXPLORE SCIENTIFIC 1,25" H-Beta Filtro nebulare
Oltre alla turbolenza dell'aria, il brillamento del cielo notturno è il più grande ostacolo all'osservazione di oggetti deboli oltre il sistema solare. A causa di lampioni stradali e altre luci artificiali, il cielo negli insediamenti umani non è più davvero nero. Questo subisce anche il contrasto e quindi la percezione degli oggetti del cielo profondo. A seconda della natura dell'oggetto cielo, tuttavia, è possibile filtrare via parte della luce disturbante e facilitare così l'osservazione degli oggetti. Il filtro Explore Scientific H-beta sfrutta la proprietà delle cosiddette nebbie di emissione. Questi oggetti brillano in alcuni colori, le cosiddette linee di emissione. Le linee di emissione sono collegate a determinati elementi chimici - in questo caso idrogeno. Il filtro antiappannamento Explore Scientific H-beta blocca tutti gli altri colori (e quindi quasi tutta la luce artificiale), lasciando solo la linea di emissione dell'idrogeno a 486 nm. L'effetto è sorprendente: all'improvviso, le nebulose appaiono in luoghi che appaiono completamente vuoti senza filtri. Ad esempio, con un cielo leggermente illuminato, la Nebulosa Testa di Cavallo è praticamente invisibile con un telescopio da 300 mm. Usando questo filtro, puoi vedere la nebbia completamente senza problemi. Un must per ogni astronomo visivo amatoriale. I filtri Explore Scientific Nebula vengono forniti con un rapporto di prova personalizzato, così puoi essere sicuro di ottenere filtri di alta qualità

50,00 €* 99,00 €* (49.49% risparmio)
Filtro nebbia O-III EXPLORE SCIENTIFIC 2" 6,5 nm
Oltre alla turbolenza nell'aria, l'illuminazione del cielo notturno è il più grande ostacolo per l'osservazione di oggetti debolmente illuminati oltre il sistema solare. I lampioni stradali e altre luci artificiali fanno sì che il cielo negli insediamenti umani non sia più propriamente nero. Di conseguenza, anche il contrasto e quindi la percezione degli oggetti del cielo profondo ne risentono. A seconda del tipo di oggetto celeste, però, parte della luce interferente può essere filtrata, facilitando l'osservazione degli oggetti. Il filtro EXPLORE SCIENTIFIC O-III sfrutta la proprietà della cosiddetta nebbia di emissione. Questi oggetti si illuminano con determinati colori, che vanno a costituire le cosiddette linee di emissione. Le linee di emissione sono legate a determinati elementi chimici, in questo caso l'ossigeno. Il filtro nebbia EXPLORE SCIENTIFIC O-III blocca tutti gli altri colori (e quindi quasi tutta la luce artificiale) e lascia passare solo le due linee di emissione dell'ossigeno. L'effetto è sorprendente: Improvvisamente, la nebbia diventa visibile in luoghi che sembrano completamente vuoti senza filtro. In un cielo leggermente illuminato, ad esempio, la Nebulosa Cirrus NGC 6992 è praticamente invisibile con un telescopio da 200 mm. Quando si utilizza questo filtro, è possibile vedere la nebbia e le sue strutture senza problemi. Un must per ogni astrofilo dilettante e anche per l'astrofotografia. I filtri nebbia EXPLORE SCIENTIFIC sono forniti con un rapporto di prova individuale, garantendone in questo modo l'alta qualità.La stretta banda passante di soli 6,5 nm di questo filtro permette di vedere anche le nebulose a debole emissione luminosa o rende visibili solo queste anche in condizioni urbane difficili. CARATTERISTICHEFacilita l'osservazione delle cosiddette nebulose a emissioneBlocca quasi tutta la luce artificialeLascia passare solo le due linee di emissione per l'ossigenoLarghezza di banda passante: 6,5 nmVersione a banda stretta per condizioni urbane difficili e con cieli molto illuminatiConsente un maggiore contrasto con gli oggetti del cielo profondo scarsamente illuminatiPiù contrasto e dettagli per tutti gli osservatori urbani e gli astrofotografiCertificato di prova individuale incluso come garanzia di un filtro di alta qualitàCONTENUTO DELLA CONFEZIONE1 filtro nebbia O-III da 2''

229,00 €*
Filtro nebulare O-III EXPLORE SCIENTIFIC 1,25”
Oltre al seeing, l’inquinamento luminoso del cielo notturno è il più grande ostacolo per l’osservazione di oggetti deboli al di là del sistema solare. Con i lampioni e le altre luci artificiali, nei centri abitati il cielo non è più veramente nero. Ne risente anche il contrasto, e di conseguenza la percezione, degli oggetti Deep Sky. A seconda del tipo di oggetto celeste si può però filtrare una parte della luce che disturba, facilitando l’osservazione degli oggetti. Il filtro O-III EXPLORE SCIENTIFIC sfrutta la caratteristica delle cosiddette nebulose a emissione. Questi oggetti emettono luce di determinati colori, le cosiddette linee di emissione. Le linee di emissione sono collegate a determinati elementi chimici - in questo caso ossigeno. Il filtro nebulare O-III EXPLORE SCIENTIFIC blocca tutti gli altri colori (e quindi anche quasi tutta la luce artificiale), e lascia passare solo le due linee di emissione dell’ossigeno. L'effetto è sorprendente: improvvisamente si vedono nebulose che senza filtri appaiono completamente vuote. In un cielo leggermente illuminato, ad esempio, con un telescopio da 200 mm la nebulosa Velo NGC 6992 è praticamente invisibile. Utilizzando questo filtro si possono osservare senza problemi la nebulosa con le sue strutture. Un must per tutti gli aspiranti astronomi. Incluso nella confezione del filtro nebulare CLS EXPLORE SCIENTIFIC trovi un rapporto di prova specifico: in questo modo saprai di avere tra le mani un filtro di alta qualitàCARATTERISTICHEfacilita l’osservazione delle cosiddette nebulose a emissioneblocca quasi tutta la luce artificialelascia passare solo le due linee di emissione dell’ossigenoCONTENUTO DELLA CONFEZIONE1x filtro nebulare 1,25" O-III

79,00 €*
%
Filtro nebulare EXPLORE SCIENTIFIC 2" S-II 6,5 nm
Oltre alla turbolenza nell'aria, l'illuminazione del cielo notturno è il più grande ostacolo per l’osservazione di oggetti debolmente illuminati oltre il sistema solare. I lampioni stradali e altre luci artificiali fanno sì che il cielo negli insediamenti umani non sia più propriamente nero. Di conseguenza, anche il contrasto e quindi la percezione degli oggetti del cielo profondo ne risentono. A seconda del tipo di oggetto celeste, però, parte della luce interferente può essere filtrata, facilitando l'osservazione degli oggetti. Il filtro EXPLORE SCIENTIFIC S-II sfrutta la proprietà della cosiddetta nebulosa a emissione. Questi oggetti si illuminano con determinati colori, che vanno a costituire le cosiddette linee di emissione. Le linee di emissione sono legate a determinati elementi chimici, in questo caso allo zolfo ionizzato. Il filtro nebulare EXPLORE SCIENTIFIC S-II blocca tutti gli altri colori (e quindi quasi tutta la luce artificiale) e lascia passare solo le linee di emissione dello zolfo ionizzato a 672 nm. L'effetto è sorprendente: Improvvisamente, la nebbia diventa visibile in luoghi che sembrano completamente vuoti senza filtro. Con un cielo leggermente illuminato, molte nebulose planetarie, nebulose a emissione e resti di supernova possono essere visti senza problemi quando si utilizza questo filtro. Un must per ogni astrofilo dilettante e anche per l'astrofotografia.I filtri nebbia EXPLORE SCIENTIFIC sono forniti con un rapporto di prova individuale, garantendone in questo modo l’alta qualità.La stretta banda passante di soli 6,5 nm di questo filtro permette di vedere anche le nebulose planetarie a debole emissione luminosa, le nebulose a emissione e i resti di Supernova oppure rende visibili solo queste anche in condizioni urbane difficili.CARATTERISTICHEFacilita l'osservazione di nebulose planetarie, nebulose a emissione e resti di supernovaBlocca quasi tutta la luce artificialeLascia passare solo la linea di emissione di zolfo ionizzato a 672 nmLarghezza di banda passante: 6,5 nmVersione a banda stretta per condizioni urbane difficiliConsente un maggiore contrasto con gli oggetti del cielo profondo scarsamente illuminatiPiù contrasto e dettagli per tutti gli osservatori urbani e gli astrofotografiUn rapporto di prova individuale di questo filtro Premium è incluso nella fornituraCONTENUTO DELLA CONFEZIONE1 filtro nebulare S-II da 2''

115,00 €* 229,00 €* (49.78% risparmio)
%
Filtro nebulare CLS EXPLORE SCIENTIFIC 1,25"
Oltre al seeing, l’inquinamento luminoso del cielo notturno è il più grande ostacolo per l’osservazione di oggetti deboli al di là del sistema solare. Con i lampioni e le altre luci artificiali, nei centri abitati il cielo non è più veramente nero. Ne risente anche il contrasto, e di conseguenza la percezione, degli oggetti Deep Sky. A seconda del tipo di oggetto celeste si può però filtrare una parte della luce che disturba, facilitando l’osservazione degli oggetti. Il filtro CLS EXPLORE SCIENTIFIC si basa sul principio che l’illuminazione artificiale non è distribuita uniformemente su tutto lo spettro. Questi colori – nel caso del filtro nebulare CLS EXPLORE SCIENTIFIC soprattutto i colori tipici delle lampade al mercurio e delle lampade ad alta pressione tipiche dell’illuminazione stradale – vengono eliminati, mentre le emissioni degli oggetti Deep Sky vengono fatte passare. Con un cielo leggermente più luminoso, alcuni oggetti Deep Sky relativamente chiari sono praticamente invisibili al telescopio, come per esempio il gruppo di galassie di M101. Utilizzando questo filtro è molto più semplici fare osservazioni astronomiche. Un must per tutti gli aspiranti astronomi. Incluso nella confezione del filtro nebulare CLS EXPLORE SCIENTIFIC trovi un rapporto di prova specifico: in questo modo saprai di avere tra le mani un filtro di alta qualitàCARATTERISTICHEelimina l’inquinamento luminoso, ad es. dell’illuminazione stradalepermette di osservare oggetti Deep Sky più deboliCONTENUTO DELLA CONFEZIONE1x filtro nebulare

40,00 €* 58,00 €* (31.03% risparmio)

Kunden sahen auch

%
Filtro nebulare CLS EXPLORE SCIENTIFIC 2”
Oltre al seeing, l’inquinamento luminoso del cielo notturno è il più grande ostacolo per l’osservazione di oggetti deboli al di là del sistema solare. Con i lampioni e le altre luci artificiali, nei centri abitati il cielo non è più veramente nero. Ne risente anche il contrasto e di conseguenza la percezione degli oggetti del profondo cielo. A seconda del tipo di oggetto celeste si può comunque filtrare una parte della luce che interferisce, facilitando così l’osservazione degli oggetti. Il filtro CLS Explore Scientific sfrutta il fatto che l’illuminazione artificiale non è uniformemente distribuita su tutto lo spettro. Questi colori – nel caso del filtro nebulare CLS Explore Scientific soprattutto i colori tipici delle lampade al mercurio e delle lampade ad alta pressione tipiche dell’illuminazione stradale – vengono eliminati, mentre le emissioni degli oggetti Deep Sky vengono fatte passare. Con un cielo leggermente più luminoso, alcuni oggetti Deep Sky relativamente chiari sono praticamente invisibili al telescopio, come per esempio il gruppo di galassie di M101. Utilizzando questo filtro è molto più semplici fare osservazioni astronomiche. Un must per tutti gli aspiranti astronomi. Incluso nella confezione del filtro nebulare Explore Scientific trovi un rapporto di prova specifico: in questo modo saprai di avere tra le mani un filtro di alta qualità

57,00 €* 83,00 €* (31.33% risparmio)
%
Montatura fotografica Vixen Polarie Star Tracker
La Vixen POLARIE è un nuovo accessorio fotografico che ti permette di immortalare le stelle con grande nitidezza. È stata sviluppata per inseguire le stelle e compensare il movimento della Terra. La POLARIE ti permette di realizzare suggestive immagini di paesaggi e stelle con una grandissima nitidezza. Grazie al design semplice e compatto, la puoi utilizzare dove vuoi. Chi hai osservato almeno una volta nella vita un romantico cielo stellato avrà sicuramente sentito il desiderio di fotografare quell’immagine. Chi poi ha provato a fare una foto, sa che non è per niente semplice. Per fotografare le stelle, infatti, bisogna impostare tempi di esposizione di svariati minuti. Dato che però la nostra Terra ruota continuamente intorno al proprio asse, in questi intervalli continuano a muoversi anche le stelle, quindi sulle foto si vedono solo delle lunghe strisce. La tecnologia digitale consente oggi di ridurre i tempi di esposizione aumentando la sensibilità dei chip, ma in questo modo si aumentano anche i disturbi dell’immagine, che diventa maggiormente sfocata e poco chiara. Fare belle foto del cielo stellato è quindi impossibile. Ecco perché Vixen ha sviluppato Polarie, che risolve il problema del movimento delle stelle. Fissando la fotocamera su Polarie, quest’ultima viene guidata in senso contrario alla rotazione terrestre permettendo di realizzare immagini nitide e ben messe a fuoco del cielo notturno, anche con tempi di esposizione lunghi. POLARIE è il nuovo ed esclusivo accessorio per realizzare fotografie del cielo notturno, con stelle perfettamente nitide e individuate con il massimo della precisione. È quindi il modo più semplice per avvicinarsi all’astrofotografia. La manopola multifunzione serve a impostare le varie modalità: cielo, paesaggio, luna, sole e inseguimento delle stelle. Il misuratore della latitudine facilita l’installazione iniziale. Polarie include un attacco USB per l’alimentazione esterna e una bussola integrata per trovare velocemente la direzione. Sono inoltre disponibili a parte ulteriori accessori come un cannocchiale polare, che consente un orientamento esatto al 100% sul polo celeste per tempi di esposizione più lunghi anche a ingrandimenti da teleobiettivo, e un treppiede. CARATTERISTICHE velocità di inseguimento: siderale, 0,5 siderale, sole, lunamovimento di precisione: ruota elicoidale F57,6 mm con 144 denti asse polare: F40mm in lega di alluminio motore: motore passo-passo di precisione portata: ca. 2 kg incl. testa a sfera mirino: campo visivo 8.9° clinometro: 0° bis 70° altro: bussola incorporata (rimovibile) alimentazione: 2 pile AA (compatibli alcaline, Ni-MH, Ni-Cd), o alimentazione esterna compatibile USB mini-B tensione del motore: pila AA: DC2,4-3,0V, max. 0,6A alimentazione esterna: DC4,4-5,25V, max. 0,3A autonomia: ca. 2 ore con batterie alcaline ca. 20 ore con alimentazione esterna con temperatura di 20°C e carico di 2 kgtemperatura di funzionamento: da 0° a 40° dimensioni: 95 mm x 137 mm x 58 mm peso: 740 g senza batterie accessori disponibili separatamente: cannocchiale polare, treppiede M-155, bussola QPL, testa a sferaCONTENUTO DELLA CONFEZIONEPolarie Star Tracker

299,00 €* 419,00 €* (28.64% risparmio)
EXPLORE SCIENTIFIC 68° Ar Oculare 20mm (1,25")
Con l'ingresso della Serie 68° abbiamo il piacere di introdurre due importanti migliorie nella produzione di oculari, la prima delle quali è il rivestimento di 15 strati Enhanced Multi-layer Deposition (EMD™) su tutte le superfici vetro-aria per ottenere il massimo contrasto, e la seconda è impermeabilizzare l'oculare attraverso un riempimento che fa uso di gas argon anzichè del tradizionale azoto. Sebbene quella dell'azoto sia un'ottima scelta che durerà ancora per molti anni, l'argon è una molecola più grande che conserva le sue proprietà protettive su un più ampio range di temperature, ed è anche più resistente alla diffusione termica migliorando pertanto ulteriormente la protezione dell'ambiente impermeabile del corpo dell'oculare. Mediante una progettazione ottimizzata al computer, un'attenta selezione delle lenti ottiche, e migliori rivestimenti tramite deposizione multistrato, gli oculari Explore Scientific 68° Series™ producono lunghi rilievi oculari e garantiscono un'elevata correzione dell'immagine, un largo campo piano e un alto contrasto attraverso l'intero campo visivo. Una scelta eccellente per tutti coloro che svolgono prolungati studi visivi di dettagli con impercettibili variazioni di luminosità, e per coloro i quali devono indossare occhiali durante l'osservazione. Tutti gli oculari della Serie 68° sono interamente rivestiti mediante EMD (Enhanced Multi-Layer Deposition) ed hanno i bordi anneriti per produrre un elevato contrasto.

156,00 €*
%
Filtro contro l'inquinamento luminoso EXPLORE SCIENTIFIC OPTOLONG 2'' L-Pro Deep-Sky
Il filtro LPS L-Pro per la fotografia degli oggetti del cielo profondo come per esempio nebulose e galassie. La costante espansione delle città e il relativo inquinamento luminoso da fonti di luce sempre più artificiali sono diventati un problema crescente per tutti gli astrofotografi. Le soluzioni comuni a questo problema possono essere costose e includono l'acquisto di una fotocamera monocromatica, vari tipi di filtri a banda stretta e un portafiltri. Soprattutto con i telescopi Newton economici, i rifrattori ED a doppia lente o anche gli obiettivi acromatici, i filtri L-Pro aprono possibilità completamente nuove per scattare foto astronomiche di alta qualità anche dalla città luminosa. Le fotocamere CMOS possono persino fornire immagini quasi come le fotocamere monocromatiche. Questa nuova generazione di filtri permette di scattare fantastiche astrofotografie direttamente dalla città con tutte le sue sorgenti di luce artificiale. L-Pro è un filtro multi-banda che offre un migliore bilanciamento del colore espandendo il raggio di trasmissione. La trasmissione bilanciata consente astrofotografie con dominante di colore minima per oggetti con emissione a banda larga come galassie, nebulose a riflessione e ammassi globulari. L-Pro è la prima scelta per la soppressione dell'inquinamento luminoso. Descrizione L-Pro Il filtro L-Pro (L-Professional) è stato sviluppato per migliorare la visibilità di vari oggetti del cielo profondo. Riduce selettivamente la trasmissione delle lunghezze d'onda dell'inquinamento luminoso, in particolare quello dell'illuminazione artificiale come le lampade a vapori di mercurio, le lampade al sodio ad alta e bassa pressione e la luce naturale indesiderata, causata dalle emissioni di ossigeno neutro nella nostra atmosfera (ad es. Skyglow). Insieme all'elevata trasmissione nelle principali linee di emissione della nebulosa di OIII (496 nm e 500 nm), H-beta (486 nm), NII (654 nm e 658 nm), H-alfa (656 nm) e SII (672 nm), questo filtro è adatto per migliorare il contrasto e i dettagli sia per scopi visivi che fotografici in aree rurali con alti livelli di inquinamento luminoso. L-Pro è un filtro multi-banda che offre un migliore bilanciamento del colore espandendo la banda di trasmissione. La trasmissione bilanciata consente astrofotografie con dominante di colore minima per oggetti con emissione a banda larga come galassie, nebulose a riflessione e ammassi globulari. L-Pro è la prima scelta per la soppressione dell'inquinamento luminoso. Principali aree di applicazione e prestazioni Adatto per l'osservazione visiva e l'astrofotografia. Il filtro L-Pro ha una perdita di trasmissione molto bassa per oggetti celesti con uno spettro uniforme ed è quindi molto efficace nella soppressione di fonti di inquinamento luminoso, come nella fotografia di galassie, nebulose a riflessione e ammassi globulari. Lo stesso vale per l'osservazione visiva delle stelle. Il filtro L-Pro da solo sopprime le lunghezze d'onda infrarosse e può quindi essere utilizzato senza problemi per immagini ''L'' con CCD. I filtri per l'inquinamento luminoso non rimuovono gli effetti dell'inquinamento luminoso né aumentano la luminosità dell'oggetto. In molti casi aumentano semplicemente il contrasto tra la nebbia e il cielo notturno, ma non la luminosità della nebbia stessa. AVVERTIMENTO: Questi filtri per nebulose non sono adatti per l'osservazione solare. NON RIVOLGERE MAI LO SGUARDO DIRETTAMENTE AL SOLE CON QUESTO FILTRO. Si rischia di diventare CIECHI, se non si osserva questo avvertimento. Tecnologia di rivestimento L-Pro ha un rivestimento multiplo antiriflesso sul substrato ottico. Il filtro L-Pro utilizza un rivestimento di precisione basato sulla tecnologia di rivestimento a deposizione ionica. Ciò garantisce durata e resistenza ai graffi, nonché stabilità sulla CWL (lunghezza d'onda centrale), che non è influenzata dalle variazioni di temperatura. Per tutti i filtri sono garantite la precisione assoluta e l'omogeneità dei rivestimenti nonché i valori massimi per la trasmissione in banda passante e la densità ottica nell'area fuori banda. CARATTERISTICHE Filtro visivo e fotografico professionale per l'astronomia Migliora la visibilità e la fotografia di oggetti del cielo profondoIdeale per la soppressione a banda larga dell'inquinamento luminoso Diametro del filtro: 2,0 pollici / 50,8 mm Filettatura di collegamento: M48x0,75 mm Materiale di vetro ottico selezionato Spettro: 380-750 nm Qualità della superficie: 60/40 (vedere MIL-O-13830) Vetro finemente lucidato per garantire un fronte d'onda di 1/4 esatto e il massimo parallelismo su entrambe le superficiElevata trasmissione alle principali linee di emissione della nebbia (ad es. H-alpha 656nm, OIII 496nm e 500nm, SII 672nm e H-beta 486nm) Blocco fuori banda di precisione, in particolare per le più importanti linee di emissione dell'inquinamento luminoso artificiale (ad es. Na 589 nm, Hg 435 nm e 578 nm) CONTENUTO DELLA CONFEZIONE Filtro L-Pro (1 pz.) Scatola di protezione dalla polvere (1 pz.)

206,10 €* 229,00 €* (10% risparmio)
Filtro nebulare UHC EXPLORE SCIENTIFIC 2”
Oltre al seeing, l’inquinamento luminoso del cielo notturno è il più grande ostacolo per l’osservazione di oggetti deboli al di là del sistema solare. Con i lampioni e le altre luci artificiali, nei centri abitati il cielo non è più veramente nero. Ne risente anche il contrasto, e di conseguenza la percezione, degli oggetti Deep Sky. A seconda del tipo di oggetto celeste si può comunque filtrare una parte della luce che interferisce, facilitando così l’osservazione degli oggetti. Il filtro UHC EXPLORE SCIENTIFIC sfrutta la caratteristica delle cosiddette nebulose a emissione. Questi oggetti emettono luce di determinati colori, le cosiddette linee di emissione. Le linee di emissione sono collegate a determinati elementi chimici - in questo caso idrogeno e ossigeno. Il filtro nebulare EXPLORE SCIENTIFIC UHC blocca tutti gli altri colori (e quindi anche quasi tutta la luce artificiale), e lascia passare solo la linea di emissione dell’idrogeno a 486 nm e 656 nm, nonché le linee dell’ossigeno a 496 nm e 501 nm. L'effetto è sorprendente: improvvisamente si vedono nebulose che senza filtri appaiono completamente vuote. In un cielo leggermente illuminato, ad esempio, alcune nebulose relativamente luminose sono praticamente invisibili con un telescopio, come ad esempio la nebulosa Civetta M97, la nebulosa Velo NGC 6992 o addirittura la nebulosa Manubrio M27. Utilizzando questo filtro, le nebulose si possono osservare senza problemi. Un must per tutti gli aspiranti astronomi. Incluso nella confezione del filtro nebulare Explore Scientific trovi un rapporto di prova specifico: in questo modo saprai di avere tra le mani un filtro di alta qualità

89,00 €*
EXPLORE SCIENTIFIC convertitore di focale 2x 31.7mm/1.25"
I Teleextender estendono la lunghezza focale del telescopio, aumentando l'ingrandimento per osservare la luna, i pianeti o piccoli oggetti del cielo profondo. In questo modo si ottengono i benefici degli oculari di lunghezza focale più lunghi, come il grande rilievo dell'occhio e la vista più piacevole con ingrandimenti più elevati. Questi estensori di lunghezza focale altamente corretti, con il loro design a quattro linee, offrono una qualità di imaging eccezionale in tutto il campo visivo, rendendoli ideali per l'osservazione visiva e la fotografia. La combinazione del miglior rivestimento antiriflesso e del design telecentrico rende l'estensore focale di lenti Barlow ordinarie notevolmente superiore. caratteristiche: adatto per osservazioni visive e fotografia Raddoppio della lunghezza focale totale effettiva design a quattro linee completamente multistrato Filetto filtro per filtri colore e nebbia

119,00 €*